A) AGENTE CARABINIERE

Requisiti Generali:

a) essere stati, alla data di scadenza di presentazione delle domande, arruolati nelle Forze armate quali volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) ovvero in rafferma annuale e, se in servizio, aver svolto almeno 7 mesi in tale stato o, se collocati in congedo, aver concluso tale ferma;
oppure
Cittadini italiani che abbiano compiuto il diciassettesimo anno di età e non abbiano superato il ventiseiesimo anno di età alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda.
b) cittadinanza italiana e godimento dei diritti civili e politici;
c) non aver superato il ventottesimo anno di età alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande di partecipazione al concorso;
d) diploma d’istruzione secondaria di primo grado;
e) idoneità psico-fisica
f) idoneità attitudinale al servizio nell’Arma dei Carabinieri;
g) non essere incorsi nel proscioglimento d’autorità da precedente arruolamento in qualsiasi Forza Armata o Corpo armato dello Stato;
h) non essere stati destituiti da pubblici uffici;
i) non essere stati condannati per delitto non colposo;
j) non essere imputati per delitto non colposo o non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
k) non trovarsi in situazioni comunque non compatibili con l’acquisizione o la conservazione dello stato di carabiniere.

I requisiti sono da ritenersi validi salvo modifiche riportate dal bando in atto.

FASI CONCORSUALI CARABINIERE SEMPLICE

Lo svolgimento del concorso prevede:
1) Prova Scritta di selezione;
2) Prove di efficienza fisica;
3) Accertamenti Sanitari, per il riconoscimento dell’idoneità psicofisica;
4) Accertamenti Attitudinali

1) Prova scritta di selezione
La prova, della durata di 60 (sessanta) minuti, consiste nella somministrazione di un questionario comprendente un numero di quesiti a risposta multipla predeterminata non superiore a cento. Essa verte su argomenti di cultura generale (conoscenza della lingua italiana, attualità, storia, geografia, matematica, geometria, educazione civica, scienze, geografia astronomica e storia delle arti), di logica deduttiva (ragionamento numerico e capacità verbale), di conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e su elementi di conoscenza di una lingua straniera a scelta tra il francese, l’inglese, lo spagnolo e il tedesco.

2) Prova di efficienza fisica
Le prove di efficienza fisica da eseguire in sequenza sono:
Corsa piana 1000m
Piegamenti sulle braccia
Salto in alto

3) Accertamenti sanitari
Gli accertamenti sanitari sono volti alla verifica del possesso dell’idoneità psicofisica a prestare servizio in qualità di carabiniere.

4) Accertamenti attitudinali
Tali accertamenti consistono nello svolgimento di una serie di prove (uno o più test e/o questionari, eventuali prove di performance, intervista attitudinale di selezione, colloquio con la commissione attitudinale) volte a valutare il possesso dei requisiti attitudinali e delle potenzialità indispensabili all’espletamento delle mansioni di carabiniere effettivo ed all’assunzione delle discendenti responsabilità.

B) AGENTE FINANZIERE

Requisiti Generali:

a) siano stati, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, arruolati nelle Forze Armate, quali volontari in ferma prefissata annuale (VFP1) e, se in servizio, abbiano svolto almeno sei mesi in tale stato o , se collocati in congedo, abbiano concluso tale ferma;
b) godano dei diritti civili e politici;
c) non abbiano superato il ventiseiesimo anno di età (alla data 1 gennaio dell’anno in corso). Il limite massimo di età è elevato di un periodo pari all’effettivo servizio militare prestato fino alla scadenza del termine utile per la presentazione delle domande e, comunque, non superiore a tre anni;
d) siano in possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado;
e) non siano, alla data dell’effettivo incorporamento, imputati o condannati per delitti non colposi né sottoposti a misure di prevenzione;
f) non si trovino, alla data dell’effettivo incorporamento, in situazioni comunque incompatibili con l’acquisizione o la conservazione dello stato giuridico di finanziere;
g) siano in possesso delle qualità morali e di condotta stabilite per l’ammissione ai concorsi della magistratura ordinaria.
h) Non siano stati espulsi dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente o civilmente organizzati né destituiti dai pubblici uffici.

I requisiti sono da ritenersi validi salvo modifiche riportate dal bando in atto.

FASI CONCORSUALI FINANZIERE SEMPLICE

1) Prova Scritta ( consistente in un questionario a risposta multipla );
2) Prova di efficienza fisica;
3) Accertamento dell’idoneità attitudinale;
4) Accertamento dell’idoneità psico-fisica;

1) Prova Scritta
La prova consiste nella somministrazione di un questionario comprendente un numero di quesiti a risposta multipla predeterminata . Le domande vertono su argomenti di italiano, storia ed educazione civica, geografia, aritmetica e geometria, riferite al programma di istruzione secondaria di primo grado.

2) Prova di efficienza fisica
I candidati risultati idonei alla prova scritta, vengono sottoposti alla prova di efficienza fisica consistente nelle seguenti discipline:
a) per i candidati ai posti del contingente ordinario
prove obbligatorie di salto in alto, salto in lungo, getto del peso, corsa piana 1.000 m;
prova facoltativa di corsa piana 100 m;
b) per i candidati ai posti del contingente di mare in:
prove obbligatorie di nuoto (25 m stile libero, 25 m dorso e nuoto subacqueo);
prova facoltativa (50 m nuoto per salvamento)

3) Accertamento dell’idoneità attitudinale
L’accertamento dell’idoneità attitudinale tende a verificare il possesso delle attitudini
necessarie per ricoprire il ruolo ambito.
Detto accertamento si articola in:
a) test intellettivi, per valutare le capacità di ragionamento;
b) test di personalità e questionario biografico, per acquisire elementi circa il carattere, le
inclinazioni e le esperienze di vita passata e presente;
c) colloquio, per un esame diretto dei candidati, alla luce delle risultanze dei predetti test.

4) Accertamento dell’idoneità psico-fisica
L’idoneità psico-fisica dei candidati è accertata da parte di una commissione mediante visita medica preliminare, comprensiva di esami specialistici.

C) AGENTE POLIZIA DI STATO

REQUISITI GENERALI:

a) cittadinanza italiana;
b) godimento dei diritti politici;
c) titolo di studio di diploma di scuola secondaria di I° grado o equipollente;
d) età: 18 – 30 anni non compiuti
e) qualità morali e di condotta previste dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165;
f) idoneità fisica, psichica ed attitudinale al servizio di polizia in conformità alle disposizioni contenute nel D.M. 30 giugno 2003, n. 198 e successive modifiche.

REQUISITI FISICI:

a) sana e robusta costituzione fisica;
b) composizione corporea: percentuale di massa grassa nell’organismo non inferiore al 7 per cento e non superiore al 22 per cento per i candidati di sesso maschile, e non inferiore al 12 per cento e non superiore al 30 per cento per le candidate di sesso femminile;
c) forza muscolare: non inferiore a 40 kg per i candidati di sesso maschile, e non inferiore a 20 kg per le candidate di sesso femminile;
d) senso cromatico e luminoso normale, campo visivo normale, visione notturna sufficiente, visione binoculare e stereoscopica sufficiente. Visus naturale non inferiore a 12/10 complessivi quale somma del visus dei due occhi, con non meno di 5 decimi nell’occhio che vede meno, ed un visus corretto a 10/10 per ciascun occhio per una correzione massima complessiva di una diottria quale somma dei singoli vizi di rifrazione.

I requisiti sono da ritenersi validi salvo modifiche riportate dal bando in atto.

FASI CONCORSUALI AGENTE POLIZIA DI STATO

1. Prova scritta d’esame;
2. Prova di efficienza fisica;
3. Accertamenti psico-fisici;
4. Accertamento attitudinale

1. Prova scritta d’esame
La prova consiste in un questionario, articolato in domande a risposta multipla, su argomenti di cultura generale (storia, geografia, educazione civica, matematica, grammatica), di lingua inglese o francese a scelta del candidato, e di informatica.

2. Prova di efficienza fisica
Le prove di efficienza fisica da eseguire in sequenza sono:
Corsa 1000 m
Salto in alto
Sollevamento alla sbarra

3. Accertamenti psico-fisici
I candidati idonei alle prove di efficienza fisica vengono sottoposti ad accertamenti fisici e psichici per valutare l’idoneità al ruolo che andranno a ricoprire.

4. Accertamento attitudinale
Le prove attitudinali sono dirette ad accertare l’attitudine del candidato allo svolgimento dei compiti connessi con l’attività ed il ruolo che si è chiamati a ricoprire. La prova consiste nella somministrazione di una serie di test (della personalità), sia collettivi che individuali ed in un colloquio.

D) AGENTE POLIZIA PENITENZIARIA

REQUISITI GENERALI:

a. cittadinanza italiana;
b. godimento dei diritti civili e politici;
c. età: come previsto da bando;
d. diploma di istruzione secondaria di primo grado per i VFP1/VFP4; diploma di istruzione secondaria superiore che consente l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario per i CIVILI;
e. idoneità fisica, psichica ed attitudinale al servizio di polizia penitenziaria, in conformità alle disposizioni contenute negli articoli 122, 123, 124 e 125 del decreto legislativo 30 ottobre 1992, n. 443, ed in particolare:

REQUISITI FISICI:

1. sana e robusta costituzione fisica;
2. Il rapporto altezza – peso, il tono e l’efficienza delle masse muscolari, la distribuzione del pannicolo adiposo e il trofismo devono rispecchiare un’armonia atta a configurare la robusta costituzione e la necessaria agilità indispensabile per l’espletamento del servizio di polizia;
3. senso cromatico e luminoso normale, campo visivo normale, visione notturna sufficiente, visione binoculare e stereoscopica sufficiente. Non sono ammesse correzioni chirurgiche delle ametropie;
4. visus naturale non inferiore a 12/10 complessivi quale somma del visus dei due occhi con non meno di 5/10 nell’occhio che vede meno;
5. funzione uditiva con soglia audiometria media sulle frequenze 500 – 1000 – 2000 – 4000 Hz, all’esame audiometrico in cabina silente non inferiore a 30 decibel all’orecchio che sente di meno e a 15 decibel all’altro (perdita percentuale totale biauricolare entro il 20%);
6. l’apparato dentario deve essere tale da assicurare la funzione masticatoria e, comunque: devono essere presenti dodici denti frontali superiori ed inferiori;
è ammessa la presenza di non più di sei elementi sostituiti con protesi fissa;
almeno due coppie contrapposte per ogni emiarcata tra i venti denti posteriori;
gli elementi delle coppie possono essere sostituiti da protesi efficienti;
il totale dei denti mancanti o sostituiti da protesi non può essere superiore a sedici elementi.

I requisiti sono da ritenersi validi salvo modifiche riportate dal bando in atto.

FASI CONCORSUALI AGENTE POLIZIA PENITENZIARIA

1. Prova preliminare
2. Accertamenti psico-fisici
3. Accertamento attitudinale

1. Prova preliminare
L’esame consiste in una prova scritta, vertente su una serie di domande a risposta sintetica o a scelta multipla, relative ad argomenti di cultura generale e a materie oggetto dei programmi della scuola dell’obbligo.
La prova si intende superata dai candidati che abbiano riportato la votazione di almeno sei decimi.

2. Accertamenti psico-fisici
Ai fini dell’accertamento dei requisiti psico-fisici i candidati sono sottoposti ad esame clinico generale ed a prove strumentali e di laboratorio.

3. Accertamento attitudinale
Le prove attitudinali sono dirette ad accertare l’attitudine del candidato allo svolgimento dei compiti connessi con l’attività ed il ruolo che si è chiamati a ricoprire. La prova consiste nella somministrazione di una serie di test (della personalità), sia collettivi che individuali e in un colloquio.

E) V.F.P.4

Requisiti Generali:

Gli aspiranti concorrenti VFP1 devono possedere determinati requisiti indispensabili per poter essere ammessi al Concorso:

a) essere cittadini italiani;
b) godere dei diritti civili e politici;
c) non essere incorsi in condanne per delitti non colposi o non avere a proprio carico procedimenti penali pendenti per lo stesso motivo;
d) non essere incorsi in procedimenti disciplinari conclusi con il licenziamento dal lavoro alle dipendenze da pubbliche amministrazioni o in provvedimenti di proscioglimento da precedenti arruolamenti nelle Forze armate;
e) possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado (ex scuola media inferiore);
f) avere un’età compresa tra il compimento del 18° anno ed il compimento del 25° anno;
g) essere idonei sotto il profilo psico-fisico e attitudinale per l’impiego nelle Forze armate in qualità di VFP 1;
h) essere idonei all’attività sportiva agonistica, il cui possesso deve essere attestato da certificato medico;
i) se candidati di sesso maschile non essere stati ammessi al servizio civile in qualità di obiettore di coscienza, eccetto il caso di successiva rinuncia, ovvero non avere assolto gli obblighi di leva quale obiettore di coscienza;
l) non essere in servizio quali volontari di truppa nelle Forze armate.

Tutti i requisiti sopra indicati dovranno essere posseduti fino alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande per ciascun blocco e mantenuti, fatta eccezione per quello dell’età, fino alla data di effettiva incorporazione, pena l’esclusione dal reclutamento.

I requisiti sono da ritenersi validi salvo modifiche riportate dal bando in atto.

Il Direttore Valter G. MARINO
Gen. B.A.(R) – Ruolo D’Onore